AGENDA di Cristina Calì – spettacoli e mostre

Online le date degli spettacoli teatrali di Cristina Calì e la sua partecipazione a mostre di acquerello.

Le date con il TITOLO dello SPETTACOLO in MAIUSCOLO sono APERTE AL PUBBLICO, e cliccando sull’evento si possono vedere le modalità di partecipazione.

Le altre date sono realizzate presso scuole, nidi d’infanzia, feste ed eventi privati… e sono dedicate ad un pubblico riservato. Insegnanti, bibliotecari, organizzatori teatrali, ecc., se interessati a partecipare ad uno di questi ultimi appuntamenti, possono contattarci per un invito specifico.

Le MOSTRE DI ACQUERELLO segnalate sono aperte a tutti – informazioni sul programma degli eventi cliccando sulla data.

(il calendario è in continua evoluzione – ultimo aggiornamento: 15 aprile 2018)

 

“Tina la rondine pittrice” al Festival di Porto Sant’Elpidio

Porto Sant'Elpidio luglio 2017

Sì, quest’anno a luglio il volo di “Tina la rondine pittrice” è arrivato fino a Porto Sant’Elpidio. E’ accaduto grazie a I Teatri del Mondo – Festival Internazionale del Teatro per Ragazzi, il più grande e longevo festival italiano dedicato al teatro per l’infanzia e la gioventù nel mondo.

Un grazie di cuore ai nuovi direttori artistici per averci regalato questa opportunità, e per la professionalità, passione e disponibilità totale nel supportarci in fase di montaggio. Un altro speciale grazie agli organizzatori precisi e gentili, e ai tecnici Luca e Angelo: davvero incredibili! Il grazie più emozionato va però al folto pubblico che ci ha regalato durante e dopo lo spettacolo un riscontro bellissimo.

Ci portiamo via un’esperienza molto ricca e condividiamo con voi almeno le parole lasciate su face book da una mamma:

“Ciao, proprio oggi con i miei bimbi ho visto il tuo spettacolo e sei stata bravissima, simpatica e dolcissima, grazie per averci trasmesso cosi bene la bellezza della tua arte, hai giocato con i colori, le forme  e le parole e ti ho seguito come una bambina insieme ai miei bambini! Grazie”

Un acquerello di Cristina Calì scelto per la mostra internazionale di Fabriano

Desideri in volo - concettuale - 35x48

Anche un acquerello di Cristina Calì, dal titolo “Desideri in volo”, è stato tra i 100 selezionati a rappresentare l’Italia in una delle più importanti mostre internazionali di questa tecnica: Fabriano in Acquarello 2017. Dal 21 al 23 aprile dimostrazioni di grandi maestri internazionali, workshop, demo sulla produzione della carta e momenti d’arte relazionale. Presenti più di 80 paesi da tutto il mondo esposti in 49 mostre. Sempre a Fabriano quest’anno è stato inaugurato il primo Museo dedicato all’acquerello internazionale contemporaneo.

Premio buskers a “Ritratti teatrali”

Busca 2017 Ritratti teatrali - imm post FB

Lo spettacolo “Ritratti teatrali” è sbarcato a Busca, in provincia di Cuneo, domenica 4 giugno 2017, in occasione del Festival Musicando, gemellato da quest’anno con il famoso Festival Mirabilia. La performance di Cristina Calì, ogni volta diversa grazie alla partecipazione del pubblico, ha rallegrato per una giornata intera e intensa un angolo di strada, ricco di tante iniziative tra bancarelle, performance e spettacoli, ma soprattutto davvero invaso da gente interessata e divertita.

E a fine serata… davvero completamente inatteso, l’annuncio: “Vince il Premio Buskers per le arti grafiche Ritratti teatrali”.

Qui trovate un frammento video con commento di Fabrizio Gavosti, direttore artistico di Mirabilia, che ringrazio di cuore. Un altro grazie – enorme – va a Oreste Uberto, agli altri membri della giuria e a tutto il gruppo organizzativo, per il grande lavoro e la disponibilità dimostrata. Alla prossima!    Cristina

Tre salti nei giochi di una volta

Spettacolo con narrazione, musica dal vivo, videoproiezioni 

di e con Cristina Calì, canzoni dal vivo Marco Morimanda    

Età consigliata: per ragazzi, giovani, adulti

Videoproiezioni di immagini, racconti, letture e musica dal vivo: un breve e affascinante viaggio nel tempo, partendo dai moderni videogiochi spesso individuali o dalle attività mediate da uno schermo e giocate a distanza dai nostri ragazzi, fino agli storici giochi di una volta, spesso vissuti all’aria aperta fatti di materiali semplici o solo dai giocatori.

La rappresentazione apre delle finestre su un mondo davvero infinito, quello del gioco, che spazia dai giochi strutturati come scacchi o golf, a quelli intramontabili come calcio o nascondino, a quelli in effetti ormai spariti come mosca cieca o la lippa, sfiorando poi filastrocche, canzoncine, penitenze.

Ricordare il recente “passato bambino”, di chi racconta o delle generazioni precedenti, può anche essere un modo per riscoprire giochi da condividere, indagare su similitudini e differenze nei bisogni dei bambini di una volta e in quelli di oggi, e sulle modalità che via via si sono realizzate per soddisfarli. L’industria del giocattolo, la televisione, la mancanza di tempo e di spazi all’aperto… hanno davvero “ucciso” i giochi di una volta?

La collaborazione con un musicista dal vivo in scena permette di contestualizzare racconti, letture e videoproiezioni con sottofondi musicali suonati con chitarra e organetto diatonico, di dare spazio al canto dal vivo, nonché di immaginare che ogni tanto si insinuino una filastrocca o dei giocosi indovinelli che aprano all’interazione con il pubblico.

La proposta prevede la possibilità, se si crea l’atmosfera adatta, di interagire con i presenti raccogliendo anche da loro ricordi, aneddoti, pensieri, sui temi emersi o sfiorati nel percorso proposto, e di fare un po’ “giocare” anche i bambini presenti.

Lo spettacolo ha debuttato nel 2014 in occasione della Festa dei nonni.

 

10665815_744661072272768_1646681718207634493_n